Federico Bartoli di Tiger Flex alla vicepresidenza di Assocalzaturifici

Incarico di alto livello per il calzaturiero di Monsummano Terme: nella squadra del nuovo presidente di Assocalzaturifici Siro Badon entra anche Federico Bartoli di Tiger Flex srl. Bartoli assume la vicepresidenza dell'associazione di rappresentanza nazionale del settore calzaturiero, facente parte del sistema Confindustria, assieme a quattro colleghi di altri territori italiani.

Durante il mandato 2019-2023 appena avviato Bartoli darà operatività alla delega alla formazione, tema strategico per la competitività del calzaturiero italiano sia sul versante dell'aggiornamento dei produttori sulle nuove tecnologie, sia come percorso necessario per un efficace trasferimento di competenze che accompagni il ricambio generazionale.

Federico Bartoli, classe 1974, rappresenta la terza generazione della storica famiglia che ha fondato l'azienda nel 1952. Nello stabilimento simbolo di Monsummano, caratterizzato dell'iconica tigre sul tetto, Federico Bartoli opera fin dal 1998, protagonista di un passaggio destinato a cambiare il volto del settore nel territorio, con l'acquisizione nel 2002 del calzaturificio da parte del gruppo Kering-Gucci. Direttore di produzione dal 2008, ha tre punti fermi nel lavoro: eccellenza, efficienza e passione.

Federico Bartoli ricopre incarichi di vertice in Confindustria Toscana Nord dal 2014, essendo divenuto coordinatore del gruppo Cuoio e calzature della sezione Sistema moda dell'associazione e portando avanti come primo punto del programma proprio quel tema formazione che gli ha aperto la strada all'incarico nazionale. Verso la formazione Bartoli ha sempre mostrato grande attenzione e sensibilità; è infatti uno degli artefici del progetto "E' di moda il mio futuro", iniziativa del comparto moda di Confindustria Toscana Nord tesa a sensibilizzare le nuove generazioni verso le possibilità di occupazione che tessile, abbigliamento e calzaturiero possono offrire ai giovani.

In foto di Federico Bartoli