Ambiente

Rifiuti - denuncia (MUD): scadenza 30 aprile

adempimento MUD rifiuti

Anche nel 2023 molte aziende saranno tenute alla presentazione (entro il 30 aprile – salvo proroghe) della denuncia rifiuti MUD; previsto un servizio di verifica e compilazione del modello tramite la società di servizi Saperi, adesioni entro il 24/2.

Interessa se: l'azienda produce/gestisce rifiuti speciali

Il MUD 2023, attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti speciali prodotti e/o gestiti dalle attività economiche nel corso del 2022, va presentato con le modalità consuete (via telematica o via PEC se in forma semplificata) entro il 30 aprile (salvo proroghe).

In particolare ricordiamo che sono soggetti all’obbligo di presentazione del MUD:

  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti:
      • pericolosi
      • non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi, se il produttore ha più di 10 dipendenti;
  • imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti;
  • soggetti che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal dichiarante;
  • commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione.

Il numero dei dipendenti dell'impresa in base al quale, per quanto riguarda i soli rifiuti non pericolosi, viene determinato l'obbligo di presentazione della dichiarazione, si calcola con riferimento al numero di dipendenti occupati a tempo pieno durante l'anno cui si riferisce la dichiarazione, aumentato delle frazioni di unità lavorative dovute ai lavoratori a tempo parziale ed a quelli stagionali che rappresentano frazioni, in dodicesimi, di unità lavorative annue. Per quanto concerne il titolare ed i soci si ritiene che questi debbano essere conteggiati solo se inquadrati anch'essi come dipendenti dell'azienda, cioè a libro paga della medesima. Sono compresi i lavoratori a termine inseriti nell'ordinario ciclo produttivo e quindi rientranti nell'organigramma aziendale: per essi vanno computate le frazioni di unità lavorative, in dodicesimi, di unità lavorative annue. I lavoratori part time devono essere computati in proporzione all'orario di lavoro svolto dal lavoratore.

I diritti di segreteria ammontano a 10,00 € per dichiarazione (15,00 € per la semplificata), e vanno pagati esclusivamente con carta di credito o con l'Istituto di pagamento InfoCamere.

Servizio di compilazione di CTN: Per tutte le imprese associate a Confindustria Toscana Nord è possibile usufruire di un servizio a pagamento di compilazione e trasmissione delle dichiarazioni (Comunicazione rifiuti a carico dei produttori). In allegato il modulo per la richiesta di un preventivo, da inviare entro venerdì 24 febbraio 2023. Il servizio è comprensivo di una verifica della documentazione necessaria (formulari di trasporto e registri di carico e scarico). Dato l’importante numero di aziende che usualmente richiedono il servizio, preghiamo gli interessati di attivarsi celermente.

Allegati

Riferimenti

GIACOMO BRIGHETTI - g.brighetti@confindustriatoscananord.it - tel. 0574455252
FRANCESCO PUCCIONI - f.puccioni@confindustriatoscananord.it - tel. 0573991735